ingens.it

lunedì, agosto 28, 2006

ireland


Come anticipato nel post precedente, sono tornato domenica notte dall’Irlanda.

È stato un bel viaggio in cui ho toccato le mete più importanti dell’isola: Dublino, Westport, Galway (da dove abbiamo fatto tappa a Inis Mor: la più grande delle isole Aran), Ennis, Killarney (base per fare il famoso Ring of Kerry) e Kilkenny.

Tantissimi i turisti in questo periodo, in particolar modo gli italiani; si vede che i paesaggi molto verdi e particolari che offre quest'isola piacciono.

Nella Photo Gallery del sito ho caricato buona parte delle foto che ho scattato.

domenica, agosto 27, 2006

back home

Sono appena rientrato dall'Irlanda. Il volo di rientro Dublino-Pisa ha subito un ritardo di oltre due ore, a causa di ritardi accumulati durante il giorno nei voli da/verso UK.
Atterrato alle 01.15 invece che alle 23.00 come previsto, sono corso a casa a farmi una doccia dopo essere stato mezza giornata in aeroporto e poi finalmente alle 2.00 ho potuto mangiare la pastasciutta

Appena possibile publicherò le foto sul sito.

venerdì, agosto 11, 2006

hi-speed

Ieri la postina ha suonato al campanello per consegnarmi una multa beccata con l'Autovelox, che tristezza per il portafoglio

Oggi mi sono recato all'Ufficio di Polizia Municipale per visionare la fotografia e cercare qualche appiglio legale perché la multa è una di quelle fatte apposta per far entrare un po' di soldi nelle casse del Comune, infatti è stata fatta su una strada extraurbana dove normalmente vige il limite di 70 Km/h, poi per un piccolo tratto c'è il limite di 50 Km/h per poi tornare a 70 Km/h in rettilineo, ebbene proprio pochi metri prima del cartello fine 50 Km/h c'era l'auto-civetta della Polizia Municipale che mi ha beccato.

Ho chiesto di visionare la fotografia dell'Autovelox e prima mi è stato detto che forse non l'avevano, poi gli agenti hanno affermato che non era ancora disponibile perché le multe le avevano fatte gli agenti di un altro ufficio di Polizia Municipale dello stesso Comune, fatto sta che con un po' di telefonate e parecchia insistenza da parte mia sono potuto andare nell'altro sede e qui è iniziata la ricerca: la fotografia non è ancora stata trovata.

Sono sicuro che questa alla fine salterà fuori, l'agente ha sfogliato un grosso faldone che a suo dire doveva contenere tutte le fotografie fatte quel giorno (saranno state oltre un centinaio) dopo aver controllato 3-4 volte ha preso la lente di ingrandimento e iniziato a scrutare i negativi che aveva nel fascicolo, secondo lui se la foto non era in quel fascicolo con buona probabilità è andata persa (e mi ha fatto notare anche lui che avrei potuto impugnare la multa e fare ricorso).

Sono sicuro che la foto alla fine salterà fuori, sarebbe troppo bello vincere un ricorso per una mancanza del genere, intanto tengo le dita incrociate e ho fatto richiesta scritta così nel caso non trovino la foto entro il 9 settembre (termine ultimo per adempiere alla mia richiesta) ho la vittoria in mano.

Intanto ho deciso di giocarmi anche un'altra carta...

lunedì, agosto 07, 2006

madonna's concert


Ieri sera ho assistito al concerto di Madonna allo Stadio Olimpico a Roma.

Lo show è stato bello, anche se purtroppo verrà ricordato solo per “quel concerto in cui Madonna si è messa in croce”, dopotutto a lei piace provocare e da brava businesswoman offre al pubblico ciò che vuole vedere, detto questo è stato un bello spettacolo, energico, organizzato alla perfezione.

Ciò che in vece è da considerarsi disorganizzato al massimo, al limite dello scandaloso, è stato il dopo-concerto. Circa 70mila persone che si sono riversate fuori dall’Olimpico e che non trovavano un mezzo di trasporto per rientrare in albergo o alla stazione. Lo show è terminato poco prima della mezzanotte, se mi fossi subito incamminato a piedi verso la stazione Termini (dove avevo una stanza in un alberghetto economico della zona) ci avrei messo poco più di un’ora.

Regnava la più completa disinformazione, dovevano esserci autobus notturni e invece vigili che controllavano l’area affermavano che prima delle 2.00 non sarebbero passati (e se passavano non potevano trasportare tutti), gente in strada che mandava al collasso la già difficile viabilità romana, taxi che non si trovavano (sono riuscito a contarne solo 2 in più di un’ora).

Io personalmente, dopo aver aspettato un autobus (e allo stesso tempo cercato di capire qualcosa) per oltre un’ora nel casino infernale fuori dallo stadio, mi sono avviato a piedi con altre tre persone (2 ragazze di Cesenatico e uno dell’Umbria) verso Piazzale Flaminio, percorrendo 2-3 Km a piedi, l’idea era quella di spostarsi in qualche parte meno congestionata della città e magari trovare un taxi da dividerci. Niente da fare, tutti i numeri telefonici dei taxi erano occupati o non avevano auto da mandare. Nell’attesa, e sempre con la costante del caos di gente che cercava bus o taxi (anche lì), si trovavano pizzerie aperte, prese d’assalto dai fans di Madonna affamati, così ci è incastrato anche mangiare e bere. Prese dalla disperazione le due ragazze hanno fermato un automobilista che forse si è commosso e ci ha dato un passaggio fino alla stazione Termini, così poco dopo le 3.00 sono riuscito a entrare in albergo.

Altri amici mi hanno fatto sapere che sono rimasti intorno allo stadio fino oltre le 3.00, la situazione non si allentava e la gente innervosita ha bloccato completamente le strade, impedendo anche alla polizia di passare e costringendola così a far mandare degli autobus apposta, in molti sono arrivati dopo le 4.00 e passa.

A questo punto faccio un’osservazione: il Comune di Roma non era obbligato a organizzare il rientro per tutti, e infatti abbiamo visto come se ne è strafregato, però questo evento ha richiamato molte persone che venivano anche da lontano, che hanno speso i loro soldi a Roma per muoversi, mangiare, alloggiare… quindi va tutto bene quando arriva gente che porta denaro, ma non se ne parla nemmeno di scucire qualche soldino per venire incontro alle stesse persone che hanno generato quel piccolo giro d’affari che gravitava intorno all’evento.

Grazie tante sindaco Veltroni! Non hai idea di quanti accidenti ho sentito pronunciare ieri notte associati al tuo nome!

giovedì, agosto 03, 2006

global positioning photography

Sony ha realizzato un apposito ricevitore GPS sviluppato per l'ambito della fotografia digitale (il prodotto si chiamerà GPS-S1). Sebbene possa sembrare bizzarro io me ne sono già invaghito.

Le informazioni sull’oggetto sono poche, ma in linea di massima dovrebbe permettere di aggiungere ai metadati delle fotografie digitali le coordinate geografiche di dove sono state scattate quest'ultime.

Immaginate di poter collegare queste informazioni a Google Earth o organizzare la vostra galleria fotografica sul web con una mappa interattiva. Il segnale GPS inoltre permette di ricevere l’orario esatto, non male per chi come me si dimentica sempre di aggiustare l’orologio della fotocamera!

Links: Softpedia, Hardware Upgrade

martedì, agosto 01, 2006

skype free summer days


Skype continua a regalare minuti di telefonate! Questi piccoli gift sono molto simpatici e, anche se alla fine utilizzerò poco o niente il servizio, fanno in modo da rendere simpatico il marchio (o come direbbero di esperti «brand awareness»).

Per tutto il mese di agosto, ogni martedì, Skype regalerà 20 minuti di telefonate gratuite verso i telefoni tradizionali, in oltre 30 diverse nazioni. Ricordatevi le date:
1 agosto
8 agosto
15 agosto
22 agosto
29 agosto